Home Europa League Europa League 2014/2015 Feyenoord – Roma 1-2: passaggio del turno sofferto per i giallorossi

Feyenoord – Roma 1-2: passaggio del turno sofferto per i giallorossi

4 minuti di lettura
0
0
238

La Roma conquista il passaggio del turno con molta sofferenza. Feyenoord – Roma è stata una gara piuttosto intensa, segnata anche da troppi episodi di razzismo da parte dei tifosi olandesi. A segno Ljajic e Gervinho, intervallati da un gol di Manu.

Primo tempo – I giallorossi hanno bisogno di vincere per togliersi dal periodo di crisi. L’ingresso in campo è piuttosto ottimale, anche se le prime battute di gioco sono tutte olandesi. La prima occasione per la Roma è per Totti che fa un ‘cucchiaio’ su assist di Pjanic ma la conclusione finisce fuori di pochissimo. Ancora Totti qualche minuto dopo colpisce il palo su punizione. La partita si incattivisce con un battibecco tra Kazim-Richards e Yanga-Mbiwa che si protrae per qualche minuto fino a quando l’attaccante è costretto ad uscire per infortunio: al suo posto Te Vrede. La Roma prende in mano il pallino del gioco e va vicinissima al gol in più occasioni. Gervinho viene ‘beccato’ dai tifosi olandesi che gli lanciano un gonfiabile a forma di banana. L’arbitro decide che sospenderà la gara se continua il lancio degli oggetti in campo. Prima dello scadere la Roma passa in vantaggio con Ljajic che batte Vermeer col sinistro. L’esultanza di Ljajic e Gervinho infiamma il pubblico di fede olandese, che non la prende bene. 

Secondo tempo – La ripresa inizia piuttosto bene e al 55’ il Feyenoord resta in 10 per l’espulsione di Te Vrede. Un rosso eccessivo per l’attaccante e dagli spalti arriva di tutto e l’arbitro sospende l’incontro. Dopo 10’ di stop le squadre rientrano in campo e arriva il pareggio con il neo-entrato Manu che prende in velocità tutta la difesa giallorossa e batte Skorupski. La gioia olandese però dura solo 2’ quando Torosidis serve Gervinho che appoggia in porta alle spalle di Vermeer, con buona complicità della difesa olandese che sbaglia praticamente tutto. Ma il Feyenoord ci mette il cuore e gioca meglio in inferiorità e crea innumerevoli palle gol che non vengono sfruttate, per fortuna della Roma. Dopo 3’ di recupero e tante polemiche, l’arbitro fischia la fine dell’incontro e la Roma approda agli ottavi di finale di Europa League.

Carica altri articoli correlati
Carica altri da Il Sommergibilista
Carica altri in Europa League 2014/2015

Rispondi

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Vedi anche

Pastore e Santon lunedì a Roma

Secondo quanto riportato da Gianluca Di Marzio, Javier Pastore e Davide Santon sono attesi…