Barcellona – Roma 4-1: paura e sfortuna al Camp Nou

1
barcellona - roma
Foto © ASROMA.COM

BARCELLONA – ROMA | Se leggessimo solo il risultato si pensa ad una gara massacrante da parte dei blaugrana ed invece per quasi un’ora la Roma ha tenuto testa e ha anche qualche occasione da recriminare. La prima è un calcio di rigore non dato per un fallo netto su Dzeko, ma l’arbitro Makkelie decide di non sanzionare. L’ingranaggio blaugrana comincia a macinare, tutti hanno paura di Messi ma l’argentino si fa vedere a sprazzi. Il primo squillo è di Rakitic che prende un palo non tirando in porta ma semplicemente rimettendo al centro il pallone. Si dovrebbe capire da qui che la serata potrebbe essere storta ed in effetti qualche minuto dopo De Rossi, nell’estremo tentativo di fermare Messi, anticipa tutti in scivolata e batte anche Alisson. Un minuto dopo la Roma reclama un altro rigore per un fallo su Pellegrini, ma l’arbitro fischia punizione che non porterà nessun beneficio.

Ripresa subito vibrante con Perotti che divora il gol del pareggio e come nei peggiori film horror, l’assassino è dietro l’angolo. Ma sarà ancora un suicidio perché al 55′ Manolas, complice una serie di rimpalli, mette in rete il pallone del 2-0. Cala il sipario al 59′ con Pique che firma il 3-0 ribadendo in rete un corta respinta di un non perfetto Alisson.
Quando ci si aspetta la grandinata invece esce un timido raggio di sole: prima El Shaarawy ruba palla a Ter Stegen e crossa al centro per Defrel che tutto solo spara a botta sicura ma Ter Stegen compie un miracolo. Ancora il portiere si rende protagonista su una conclusione a giro di Perotti, ma nulla può all’80 sulla conclusione ravvicinata di Dzeko che firma il 3-1. Ora la Roma ci prova, ci mette più impegno ma Gonalons all’87’ compie l’ultima ingenuità cercando di stoppare un pallone in area: il tentativo risulta al limite dell’imbarazzante e Suarez si avventa firmando il 4-1.