Chi è Eusebio Di Francesco?

6

Finalmente la Roma ha il suo nuovo tecnico, Eusebio Di Francesco. Un allenatore che sembra adottare il modello “zemaniano”, ma con una particolare attenzione alla fase difensiva. Predilige un 4-3-3 ricco di sovrapposizioni e verticalizzazioni.

Andiamo a ripercorrere la carriera del tecnico giallorosso:

Eusebio Di Francesco nasce a Pescara l’8 Settembre del 1969.

Esordirà in Serie A all’età di diciotto anni con il Pescara, retrocedendo in Serie B e anche in C1. Nel 1991 viene acquistato dalla Lucchese, in cui disputerà quattro stagioni nella serie cadetta.

Il ragazzo di Sambuceto conquista la A quando viene acquistato dal Piacenza, in cui milita per due stagioni. La consacrazione del calciatore arriva nel 1997, al momento del suo approdo a Roma, in cui resterà per quattro anni, vincendo un campionato nella stagione 2000/2001.

Successivamente farà ritorno al Piacenza, in cui resterà per due stagioni. Le ultime due squadre della sua carriera saranno Ancona e Perugia, in cui chiuderà la sua carriera nel 2005.

Terminata la sua carriera da calciatore, diventa team manager della Roma, ma lascerà l’incarico quasi subito, capendo che non è il suo ambiente. La prima esperienza da allenatore la trova a Lanciano, che durerà fino al 2009.

Nello stesso approda al Pescara, conquistando i Play Off ed approdando in Serie B. Nella serie cadetta otterrà un tredicesimo posto.

Nel 2011 si trasferisce a Lecce, ottenendo appena 8 punti in 13 partite e venendo esonerato al posto di Serse Cosmi.

Nel 2012 diventa il nuovo tecnico del Sassuolo, vincendo il campionato di Serie B e portando gli emiliani nella massima serie. Nella stagione successiva verrà esonerato al posto di Malesani, ma poi richiamato dopo tre partite e riuscendo a portare i suoi ragazzi alla salvezza. Nella stagione 2015/2016 compie un miracolo, trascinando il Sassuolo in Europa League. Nella stagione 2016/2017 condurrà ai suoi al dodicesimo posto, uscendo dignitosamente dall’Europa alla fase a gironi.