Empoli – Roma 0-2: Nzonzi e Dzeko espugnano il Castellani. Caputo sbaglia un rigore

36
Empoli - Roma

EMPOLI – ROMA | Trasferta da 3 punti per la Roma che supera l’Empoli per due reti a zero. Al cospetto del risultato però la prestazione dei giallorossi non è stata da ricordare. Squadra stanca, tanti passaggi sbagliati sulla mediana e poco incisivi in fase d’attacco. Gare così però bisogna vincere se vuoi stare al passo delle grandi. A sbloccare l’incontro in un primo tempo soporifero ci pensa Nzonzi con un colpo di testa chirurgico su assist di Lorenzo Pellegrini. La Roma fino a quel momento si era fatta vedere pochissimo in attacco, con le sole conclusioni di Under. Per l’Empoli l’unico squillo è di Bennacer ma la sua punizione si stampa sulla traversa.

Nella ripresa l’Empoli continua a correre e macinare gioco, spesso però trovando gli attaccanti in posizione irregolare. Al 55′, sugli sviluppi di un corner, Under tocca di mano e Mazzoleni fischia il rigore. Dopo un lungo consulto del VAR Mazzoleni conferma la sua decisione. Dal dischetto va Caputo ma calcia alto. L’Empoli non si scompone e mette sotto torchio la Roma che regge botta ma rischia ancora con un bel tiro di Caputo che termina di poco al lato. La Roma decide di chiudere il match all’85’ quando Dzeko, dopo uno scambio con El Shaarawy, entra in area e piazza il pallone sotto la traversa per lo 0-2. Prima dello scadere la Roma va vicina al tris ma El Shaarawy non trova di poco l’impatto con il pallone.

Quarta vittoria consecutiva per la Roma che sale momentaneamente al terzo posto.