Fiorentina – Roma 7-1: troppo brutti per essere veri

217
Fiorentina - Roma
© Sportmediaset
Cinecittà World

FIORENTINA – ROMA | Ogni commento è praticamente superfluo. Ogni parola è buttata al vento. Resta molto difficile commentare un 7-1. La gara si mette subito male e dopo 9′ Chiesa sigla il gol del vantaggio. Passano altri 9 minuti e Chiesa mette a segno la doppietta. La Roma è svagata, in difesa è alquanto imbarazzante, ma Kolarov trova anche il gol che riapre il match. Dura poco la gioia visto che Muriel mette a segno il 3-1.

Ci si aspetta una gara diversa nella ripresa: dentro DzekoPellegrini per gli evanescenti PastoreNzonzi. Qualche occasione creata dai giallorossi ma niente di così straordinario. E alla lunga riesce la Fiorentina che non sbaglia un colpo, con la complicità della difesa giallorossa. Benassi firma il 4-1 che chiude definitivamente il match. Dzeko lascia in 10 la Roma per proteste. Pioli manda dentro anche Simeone, che da millenni non segna un gol. Sarà la serata giusta. Chiesa mette dentro la palla del 5-1 e c’è tempo anche per la doppietta di Simeone. Finisce 7-1 per i viola. Il percorso in Coppa Italia si ferma ai quarti di finale e forse anche quello di Eusebio Di Francesco.