Fiorentina – Roma, Di Francesco: “Dobbiamo chiedere scusa a tutti i tifosi. Escludo le dimissioni”

384
eusebio di francesco
NAPLES, ITALY - MARCH 03: Coach of AS Roma Eusebio Di Francesco looks on during the serie A match between SSC Napoli and AS Roma - Serie A at Stadio San Paolo on March 3, 2018 in Naples, Italy. (Photo by Francesco Pecoraro/Getty Images)
Cinecittà World

Le parole dell’allenatore Eusebio Di Francesco a Roma TV al termine di Fiorentina – Roma“Dobbiamo chiedere scusa a tutti i tifosi per la prestazione di oggi. Faccio fatica a dare delle spiegazione generali, è stata una gara giocata e gestita malissimo sotto tutti i punti di vista. Sono il primo a chiedere scusa per la prestazione vergognosa. Perché questa situazione? Tempo fa dicevamo scherzando che la squadra era guarita, poi ci ritroviamo sempre nelle stesse situazioni. Possiamo fare tutti i discorsi tattici, ma in primis ci metto la testa, lo ribadisco, il fatto di non uscire dalla partita in momenti di difficoltà e non disunirsi quando le cose vanno male. Si perde e si vince insieme, si prendono gli schiaffi insieme, e questa è la sensazione più brutta che viene fuori da questa gara. Io sono il primo responsabile, ma parlare di me è come sparare sulla croce rossa. Però ero l’allenatore anche quando la squadra è rinata, quando vinceva, nel primo tempo di Bergamo. Siamo ancora malati, non siamo guariti, ma le valutazioni non le devo fare io, sono le altre a farle. Il Milan tra pochi giorni? È la fortuna del calcio, abbiamo la possibilità di rifarci subito. Deve esserci una reazione. Parlare dopo una partita in un certo modo non è facile. Ora le valutazioni vengono di pancia e non dalla testa”.