Real Madrid – Roma 3-0: così non si va avanti

30
real madrid - roma

REAL MADRID – ROMA | Ok, l’avversario che oggi si aveva davanti era di quelli troppo più forti di te, ma la prestazione sfoderata oggi non fa sorridere nessuno. Se non i padroni di casa. I campioni in carica del Real Madrid rifilano un sonoro 3-0, che poteva tranquillamente sfociare in un risultato più rotondo se non fosse per le parate di Olsen.
Di Francesco sorprende tutti e schiera tra i titolari il giovane Zaniolo. Già dopo 2′ si capisce l’andazzo del match con Bale che, in seguito ad uno stop magistrale, incrocia di sinistro mancando la porta di pochissimo. In mezzo c’è solo il Real Madrid, i giallorossi provano qualche sporadico contropiede che non riesce mai e si salvano sulla conclusione di Isco, grazie ad un miracolo di Olsen. Il portiere svedese si mette in luce ma le occasioni per gli spagnoli sono troppe. Al 44′ De Rossi, alla lunga il migliore dei suoi, commette fallo dal limite dell’area. Dalla punizione va Isco che pennella una traiettoria perfetta per l’1-0 che chiude il primo tempo.

Nella ripresa la Roma trova le forze almeno per fare il primo tiro in porta con Under, ma Navas respinge prontamente. Bale inizia a prendere la mira e dopo una traversa, mette a segno il 2-0 con un preciso diagonale su assist millimetrico di Modric. Anche qui la difesa da rivedere totalmente. I cambi apportati da Di Francesco non incidono minimamente nel match: Schick sfoggia un sinistro al limite dell’imbarazzante e sembra totalmente spaesato. Cambio azzeccato per Lopetegui che inserisce Mariano Diaz che firma il gol del 3-0 nei minuti di recupero.