Roma – Chievo Verona 2-2: giocare un tempo non basta

15
roma - chievo verona
ALFREDO FALCONE

ROMA – CHIEVO VERONA | Il lunch match della domenica inizia subito bene per la Roma che sfiora il gol con Dzeko già dopo soli 2′. La gara gira bene ai giallorossi che schiacciano sull’acceleratore e passano in vantaggio con El Shaarawy al 10′: il numero 92 si infila bene su un cross di Florenzi e batte Sorrentino. Il Chievo sembra stordito e la Roma ne approfitta e passa nuovamente al 30′. Stavolta è Dzeko a confezionare una splendida giocata per Cristante che arriva a rimorchio e sigla il 2-0. Gioco, set, partita. Almeno per il primo tempo.

Nella ripresa la Roma lascia spazio e gioco al Chievo che riesce a risalire la china. Birsa mette a segno un gran gol con un preciso sinistro sotto l’incrocio al 51′. La Roma non reagisce e quando lo fa Pellegrini divora un’occasione ottima. I giallorossi si espongono addirittura al contropiede clivense che per fortuna non dà i risultati sperati. Di Francesco opta per un doppio cambio: De RossiKarsdorp per PellegriniFlorenzi ma di miglioramenti in campo non se ne vedono. In difesa si balla clamorosamente e all’81’ Stepinski trova il gol del pareggio con la collaborazione di Kolarov.
L’Olimpico è in subbuglio e partono i fischi per i giallorossi che rischiano addirittura il capitombolo al 95′ con una gran conclusione di Giaccherini che trova la risposta di Olsen che devia la palla sulla traversa. Finisce 2-2 tra le ire dei tifosi.