Roma – Empoli 2-1: vittoria col brivido per Ranieri

Primi 3 punti per Ranieri

239
roma - empoli
El Shaarawy esulta dopo il gol in Roma-Empoli Getty Images
Cinecittà World

ROMA – EMPOLI | Il ritorno di Claudio Ranieri coincide con il ritorno alla vittoria della Roma e con il suo risultato preferito, ovvero 2-1. Un risultato che non ti fa mai sentire in sicurezza e nel finale arriva anche la doccia gelata, poi annullata dal VAR.

Ranieri fa la conta dei disponibili e mette in campo una squadra rimaneggiata, falcidiata dagli infortuni e dalle squalifiche. La gara si mette subito bene grazie ad una conclusione perfetta di El Shaarawy: un destro piazzato e preciso porta avanti i giallorossi. Già così sale il rimpianto di non averlo visto, inspiegabilmente, contro il Porto.
Ma l’euforia dura pochissimo poiché Juan Jesus decide di rimettere in pari la situazione con un autogol al limite dell’inverosimile. Tecnicamente era da annullare per un fuorigioco di Caputo nell’azione che porterà poi al gol. Maresca però convalida. Sarà il primo di tanti errori del direttore di gara. Pochi minuti dopo Pasqual va vicinissimo al raddoppio su calcio di punizione ma colpisce l’incrocio dei pali.
La gara scorre senza troppi patemi d’animo o emozioni da entrambe le parti ma trova la sua valvola di sfogo solo dai calci piazzati. Florenzi al 33′ pennella un cross preciso per Schick che porta in vantaggio i giallorossi.
Kluivert, oggi imprendibile, è l’arma in più della formazione capitolina ma spesso l’olandese pecca nell’ultimo passaggio.

Nella ripresa la Roma è più guardinga e compatta, volta a mantenere il risultato. Di occasioni se ne contano veramente poche. Maresca continua a sbagliare ed ammonisce El Shaarawy per simulazione, ma il fallo è nettissimo. Krunic divora il pareggio e nell’azione successiva El Shaarawy fa praticamente lo stesso. All’80’ la Roma resta in 10 per l’espulsione (esagerata) di Florenzi: per il numero 24 è veramente un periodo nero, dopo il fattaccio contro il Porto. Da segnalare l’esordio in Serie A per il giovane Zan Celar, subentrato al posto di Schick.
All’87’ l’Empoli trova il gol del pareggio con Krunic, ma dopo aver consultato il VAR, Maresca annulla per fallo di mano di Oberlin. Finisce 2-1 per la Roma che ritrova la vittoria e può rimettersi in scia di Inter e Milan.