Roma – Milan 1-1: Donnarumma salva i rossoneri

150
Roma - milan
© Corriere dello Sport
Cinecittà World

ROMA – MILAN | Ci si aspettava una reazione. Era il minimo che la squadra potesse fare dopo la cocente e clamorosa sconfitta contro la Fiorentina in Coppa Italia. Il pareggio va incredibilmente stretto per quello visto nei 90′, che comunque non cancella l’onta della vergogna della penosa esibizione dello scorso mercoledì.
La Curva Sud espone una splendida coreografia in onore di Antonio De Falchi, in occasione del trentennale della morte avvenuta in un tragico Milan – Roma nel 1989.

La Roma prova subito a farsi pericolosa, davanti a oltre 40mila spettatori che, nonostante tutto, continuano ostinatamente a dichiarare il proprio amore alla squadra. Donnarumma in versione “Superman” decide di mettere un lucchetto alla porta, parando praticamente di tutto. E come nelle più classiche delle occasioni è il Milan al primo tiro in porta ad andare in gol. Complice uno svarione di Pellegrini e una dormita di Fazio che dimentica Piatek, al terzo gol in 3 gare all’Olimpico.
La Roma non si abbatte: allo scadere trova ancora davanti uno strepitoso Donnarumma che risponde presente su un bel colpo di testa di Schick e immediatamente chiude anche su Dzeko.

La ripresa parte forte e i giallorossi trovano il pareggio: Donnarumma fa un altro miracolo su una deviazione ravvicinata del difensore e sulla ribattuta Zaniolo è il più lesto ed infila il meritato pareggio. Il Milan non si vede quasi mai e l’unica volta che lo fa manca all’appello un rigore per fallo di Kolarov. La Roma spreca qualche contropiede di troppo: l’occasione migliore è per El Shaarawy, subentrato al posto di Florenzi, ma il numero 92 perde l’attimo e tenta di concludere con un tacco improbabile. Non va meglio a Pellegrini: il suo colpo di testa si stampa sul palo, con Donnarumma immobile. Nel finale manco un giallo, con conseguente rosso, a Pellegrini. Ultimo brivido con un tiro allo scadere di Laxalt.

RomaMilan si spartiscono dunque la posta in palio e rosicchiano un misero punto all’Inter, sconfitta in casa dal Bologna.