Roma – Porto 2-1: la notte di Zaniolo

208
zaniolo roma - porto
Cinecittà World

ROMA – PORTO | Diciannove anni e giocatore più giovane ad aver segnato una doppietta agli ottavi di finale di Champions League. Stiamo parlando di Nicolò Zaniolo. Si proprio quello acquistato in estate al posto di Nainggolan. La tifoseria della Roma risponde presente ad una gara importante. E anche la Roma dimostra di essere in partita. Tuttavia il primo tempo scorre liscio senza troppi patemi d’animo da parte di entrambe le squadre, ad eccezion fatta per un palo colpito da Dzeko nel finale.

Nella ripresa è la Roma ad avere più occasioni. Cristante e Pellegrini impegnano Casillas. La porta sembra stregata, ma al 70′ si trova la chiave per scardinarla: El Shaarawy serve Dzeko al centro che riesce a servire Zaniolo. Inizialmente stoppa male, ma la reazione è immediata e colpisce con un preciso diagonale che batte Casillas. Passano 6′ e Zaniolo raddoppia: Dzeko fa partire il contropiede e piazza un destro che lambisce il palo e il numero 22 ribatte in rete.
Il doppio vantaggio però dura poco e con un gol decisamente fortunoso il Porto accorcia le distanze con Adrian Lopez.
I portoghesi ci credono e i giallorossi tentano di arroccarsi in difesa. Ultima occasione per Kolarov allo scadere ma Casillas para con la faccia. Finisce 2-1 con il rimpianto del gol preso.