Roma – Spal 0-2: senza scuse!

2
Roma - Spal
Foto: roma.zon

ROMA – SPAL | Il ritorno dopo la sosta per le Nazionali fa malissimo alla Roma. Il campo ha parlato chiarissimo. Dopo buoni 35 minuti dove si contano una buona serie di palle gol, i giallorossi calano il ritmo e la Spal riesce clamorosamente a passare in vantaggio. Complice Luca Pellegrini che si fa superare da Lazzari e poi lo spintona: per l’arbitro non ci sono dubbi ed è rigore. Forse fin troppo generoso. Dal dischetto va Petagna che spiazza Olsen. Un gol che fa male alla Roma che non riesce a trovare un’idea nemmeno nella ripresa.
E quando trova un guizzo, Dzeko cicca clamorosamente e butta il pallone fuori da ottima posizione. Gol mangiato, gol subito: i proverbi non sbagliano mai. A mettere il sigillo all’incontro è l’insospettabile Kevin Bonifazi che si permette il lusso di saltare nell’area piccola, anticipando Fazio. Per lui primo gol in campionato. Per la Roma è notte fonda. Non servono a nulla i cambi di Kluivert, CoricPastore. Così come risulta vana l’espulsione del portiere Milinkovic-Savic che prende due gialli nell’arco di 10 secondi, lasciando gli emiliani in 10.
Dzeko continua a sprecare palle gol importanti ma è l’impianto di gioco che non funziona. Il centrocampo è inesistente, l’attacco è senza idee, la difesa è troppo traballante. Se il passivo non è stato ancor più rotondo è ancora grazie a Olsen che chiude la porta in almeno 2 occasioni.