Home Serie A Serie A 2015/2016 Sampdoria – Roma 2-1: un autogol di Manolas condanna i giallorossi

Sampdoria – Roma 2-1: un autogol di Manolas condanna i giallorossi

3 minuti di lettura
0
0
365
sampdoria roma

I giallorossi escono con le ossa rotte dalla trasferta di Genova: al Ferraris, Sampdoria – Roma termina 2-1 per i blucerchiati. Indubbiamente la Roma gioca decisamente meglio dei padroni di casa che superano i capitolini solo grazie ad una sfortunata autore di Manolas.
Parte subito forte la Roma che tiene in mano il pallino del gioco ma non riesce a trovare la via del gol. Occasionissima per Nainggolan sugli sviluppi di un calcio d’angolo, ma il belga pensa solo alla potenza piuttosto che alla precisione e il tiro termina di poco fuori. La Roma ci prova ancora con Dzeko dal limite dell’area, ma anche qui la mira non è delle migliori, anche se il bosniaco reclama un fallo.
Nella ripresa si sblocca il risultato con Eder, direttamente su punizione, complice anche una barriera mal posizionata da De Sanctis. La Roma reagisce e trova il pareggio dopo poco con Salah, abile a sfruttare un assist al bacio di Pjanic. I giallorossi ora spingono e ci credono ma Viviano, in serata di grazia, è praticamente insuperabile.
Al primo affondo la Sampdoria torna in vantaggio: Eder lanciato in contropiede riesce a metterla a centro area, dove però non c’è nessuno, ma arriva di gran carriera Manolas che spazza malissimo e la infila nella propria porta. I capitolini provano l’ultimo assalto ma il risultato non cambia: un risultato bugiardo solo già guardando le statistiche anche se il gioco ancora latita.

Carica altri articoli correlati
Carica altri da Il Sommergibilista
Carica altri in Serie A 2015/2016

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Vedi anche

Real Madrid – Roma, Di Francesco: “Dai leader mi aspetto qualcosa di più”

Le parole del tecnico giallorosso Eusebio Di Francesco a Sky Sport: “Poche difficolt…